Art Show

13-21 novembre 2021

12.00-18.00

SUGAR STREET GALLERY

DORSODURO 410, VENEZIA

“If you came at night like a broken king,
If you came by day not knowing what you came for,
It would be the same…”

TS Eliot, Little Gidding

To celebrate the conclusion of the 2021 Venice Architecture Biennale, Sugar Street Gallery is pleased to announce the group show (No) Place Like Home. Mixed media contributions from thirteen international artists reflect and dialogue with the Biennale title How Will We Live Together, exploring how the idea of “home” intersects with the emotional, practical and geographical.

“One’s place of birth is only an accident; you choose your true homeland with your body and your heart. You love it all your life or you leave it at once.”

Abdourahman Waberi, The United States of Africa

Where you live might not be your home. Not all of us are immigrants in space, but we are all travellers en route from a known past to an uncertain future. Our culture, our values, our identity are what we carry with us, bundled into the suitcase of the self. We take what is most precious. “Home” can remain alive generation after generation, long after it has ceased to exist as a physical place, contained in the intangible. We can’t take everything with us; we have to pack what means most to us, and art can be one room in the collective storehouse of the future.

“Se sei venuto di notte come un re spezzato
Se tu venissi di giorno senza sapere per cosa sei venuto,
Sarebbe lo stesso…”

TS Eliot, Little Gidding

Per celebrare la conclusione della Biennale di Architettura di Venezia 2021, Sugar Street Gallery è lieta di annunciare la mostra collettiva (No) Place Like Home. I contributi in tecnica mista di tredici artisti internazionali, tra cui Andrew Logan e Zandra Rhodes, riflettono e dialogano con il titolo della Biennale How Will We Live Together, esplorando come l’idea di “casa” si intersechi con l’aspetto emotivo, pratico e geografico.

“Il luogo di nascita di una persona è solo un incidente; scegli la tua vera patria con il tuo corpo e il tuo cuore. La si ama per tutta la vita o la si lascia subito.”

Abdourahman Waberi, Gli Stati Uniti d’Africa

Il luogo in cui vivi potrebbe non essere la tua casa. Non tutti siamo immigrati nello spazio, ma siamo tutti viaggiatori in viaggio da un passato conosciuto verso un futuro incerto. La nostra cultura, i nostri valori, la nostra identità sono ciò che portiamo con noi, impacchettati nella valigia del sé. Prendiamo ciò che è più prezioso. “Casa” può rimanere viva generazione dopo generazione, molto tempo dopo che ha cessato di esistere come luogo fisico, contenuta nell’intangibile. Non possiamo portare tutto con noi; dobbiamo mettere in valigia ciò che significa di più per noi, e l’arte può essere una stanza del magazzino collettivo del futuro.

Contributing Artists

Marc Davenant

Nick Jones

Xenia Kravchenko

Digby Lidstone

Andrew Logan

Fred Mann

Nicole Martinelli

Peggy Milleville

Robert Morgan

Stefano Piovesan

Rupert Record

Zandra Rhodes

Charlotte J Ward

Please use the following contact form for any enquiries.